“L’unione fa la forza? E la volontà e la passione fanno il resto?”

•          La premessa

Credo che tutti conosciamo o avremo letto almeno una volta quel proverbio indiano “Quando avrete abbattuto l’ultimo albero, quando avrete pescato l’ultimo pesce, quando avrete inquinato l’ultimo fiume, allora vi accorgerete che non si può mangiare il denaro.” Ecco, appunto teniamolo a mente.

•          L’episodio

Accade che un sabato di novembre un gruppo di ragazzi organizzi qualcosa del tipo “andiamo là e facciamo questa cosa”.

Tranquilli, “questa cosa” non è nulla di illecito o di illegale, anzi è da apprezzare e merita la stima da parte di tutti. Anzi la partecipazione di tutti. Ed infatti tali ragazzi nel loro intento cercano di coinvolgere altri coetanei, conoscenti, compaesani. Ma pochi partecipano. Come si può vedere sono pochissimi e c’è tanto da fare. Fare non solo materialmente.

•          Il ricordo

A distanza di spazio e di tempo, la memoria mi ricorda e mi sollecita una successiva riflessione. Credo che fossi in prima elementare ed assieme agli altri della classe abbiamo passato una mattinata proprio là. Una sorta di gita fuori porta trascorsa là nel mezzo della pineta a contatto con la natura. Circondati da terra, sassi, alberi, foglie, tanta spensieratezza e senza libri, quaderni e pennarelli, di certo per la classe è stato un modo diverso di fare lezione. Là in mezzo la fantasia di quella classe ebbe terreno fertile. Ricordo ancora di come ci divertimmo realizzando uno pseudo-accampamento in stile “Naif” con capanne, focolare e magazzino per scorte alimentari. Una bella giornata ed un bel ricordo.

•          La conseguenza

Di rimbalzo alcuni amici mi hanno segnalato di tale episodio e della loro (implicita ed ovvia) delusione, raccolgo e ne metabolizzo, ma cosa fare? Intanto aspetto l’evolversi. Chi è lì coglierà ed agirà, Invece ancora pochi, pochissimi si mostrano interessati a tale episodio, anche sul web. Vince il disinteresse anche nei giorni successivi.

Ed infatti “Sim tutt brav a parlà”. Già è vero. Verissimo. Un brutto vizio (a cazzakarnizij) che alcune persone hanno. Tante persone troppo impegnate nelle proprie attività, stabili nella loro pigrizia e nei loro “e ce mi ni fregh’ a mè”? Però poi “li uaij semb’ a nnù!”

•          Le domande

Tranquilli, la mia non vuol essere retorica né giudizio, solo una riflessione a distanza utilizzando parole (le solite parole. Tante parole. Troppo parole. E pochi fatti. Pochissimi.) così da fissare il tutto.

Perché non c’è la giusta attenzione ad un bene comune, ad un’area a tutti destinata che è da tutelare/salvaguardare/proteggere dalle prepotenze, dalle furbizie e dalle azioni dell’uomo incivile?”

•          Una vecchia prepotenza

Poi giorni fa ritorna sui giornali una brutta notizia/ipotesi/paura, che riaccende quella legenda metropolitana, ovvero che anni fa la terra messapica sia stata violentata con l’interramento di rifiuti tossici.

•          Semi-epilogo

E’ ancora valido quel modo di dire “L’unione fa la forza”?

Sì, è vero. Anzi non lo è. Forse è valido solo per le piccole difficoltà materiali e fino ad un certo punto. Perché mi viene da pensare: “Sì, l’unione si può fare per avere maggiori forze, per aumentare le possibilità di riuscita, ma questo è vero se in palio ci sono gli stessi interessi.”

•          L’epilogo (ovvero pessimismo vs ottimismo)

“Gli ultimi saranno gli ultimi se i primi sono irraggiungibili” diceva una canzone di qualche anno fa. Temo sia vera. E con pessimismo penso “Ma allor a cè cambam’ a ffà?” e con ottimismo mi impegno a rimuginare che questo benedetto bicchiere bisogna vederlo mezzo pieno.

Ed ecco che quel gruppo di ragazzi di “andiamo là e facciamo questa cosa” ha deciso di rigiocare la stessa partita – diciamo che la precedente è stata sospesa per causa di forza maggiore – dando quindi la possibilità di recupero a loro stessi e a tutti gli altri (cazzakarn’) in zona.

Proprio tra pochi minuti (dalle ore 15:00 di oggi sabato 9 novembre 2013) si può recuperare ed allora in bocca all’Ulmo… che vinca il migliore (spero l’homo civile ed intelligente)!

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.646907588687964.1073741827.100001061851576&type=1

One thought on ““L’unione fa la forza? E la volontà e la passione fanno il resto?”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...